Yamamay.

Un giorno, sull’altro mio blog, è arrivato questo commento a un post dove si parlava delle licenze Creative Commons:

hey vieni a farmi una visita… chissà magari trovi qualcosa che ti stuzzichi!! http://www.yamamay.wordpress.com

Inutile dire che mi è sembrato un modo un po’ “spammoso” di farsi conoscere, ma tant’è.

Devo dire che visitando il blog Yamamay, online da qualche mese, non ho avuto l’impressione di persone inclini allo spam, il mio commento off-topic gli dev’essere scappato.

Si parla di costumi e intimo, naturalmente, ma da vari punti di vista, e non manca il coinvolgimento dei lettori – concorso Imagination (qui la vincitrice), sondaggio, facebook group.

Sfogliando i post tutti insieme, l’impressione generale è piacevole, anche se forse c’è un po’ di sbilanciamento sulle foto di moda e relativi backstage, davvero tante.

Le immagini si possono poi ritrovare  caricate su Flickr, mentre la marca ha anche un canale video su Vodpod e un account Twitter.

Come dicevo, gli argomenti spaziano: si va dallo sport alle celebrities, dalla cucina alle iniziative umanitarie alla cronaca (sportiva e non).

In particolare, a me piace sempre quando vedo che un brand è in qualche modo interpretato dalle persone che lo utilizzano, e Yamamay dà molto spazio alla pubblicazione dei disegni realizzati dai suoi fan.

In tutto questo, una sola domanda: perché non ci dite chi scrive i post? Dobbiamo proprio accontentarci di questo?…

Ho un’età indefinita e vivo praticamente sul web, questa è la mia casa… per cui trattatemela bene mi raccomando!!!

About these ads

Tag:

4 Risposte to “Yamamay.”

  1. Yamamay Says:

    Ciao..ho letto il tuo post…mi è piaciuto molto e grazie per i complimenti..!!
    Sullo “spammoso” ho riso..eheheh..ma hai ragione anche lì…era un modo per presentarmi…le ho provato un pò tutte ma siamo riusciti a decollare…
    su chi scrive i post…aspetterei…meglio lasciare un pò di mistero no???

  2. Beppone Says:

    Ciao Yamamay. Personalmente non condivido questo modo di porsi. Faccio i complimenti e mi associo al CarraroPensiero, ma vorrei sapere che Luca Rossi di Yamamay ha la testa e il cuore per firmare le sue affermazioni. Non fateci parlare con un brand, ma con le persone che amano questo brand e lo vogliono far crescere ;)

    • max Says:

      Ciao, grazie per i commenti. Che dire, ogni azienda fa le sue valutazioni e sono tutte rispettabili, certo che aprire un blog e non rivelare chi blogga è un po’ strano. nelle conversazioni a un certo punto ci si presenta, no?

  3. Lamantino Pazzo Says:

    Personalmente non è un sito che mi faccia impazzire (al di la del fatto che di biancheria intima mi interessi poco) si fa fatica a capire di cosa il sito si occupa. Fosse mio avrei paura che il visitatore occasionale abortisca la sua vista anzi tempo prima di avere trovato qualcosa. Anche la lunghezza della lista di parole chiavi e la loro eterogeneità lascia confusi. Insomma secondo me è difficile che un blog cosi possa essere considerato autorevole su qualche argomento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: