Comunicazione di servizio. Le vs richieste.

Ho avuto il piacere di ricevere delle richieste di inserimento in Aziende con le Orecchie da parte di diverse realtà italiane.

La cosa, oltre a gratificare il mio lavoro, mi ha fatto capire quanto, in realtà, non fossi veramente preparato a gestire delle richieste (credevo di esserlo, ma quando è successo davvero ho sentito il bisogno di ripensarci).

Ho cercato quindi di ragionarci sopra per definire una linea di comportamento corretta, senza dimenticare due fattori secondo me fondamentali:

1.
Aziende con le Orecchie è tenuto da una sola persona – il sottoscritto – che può dedicarvi un tempo limitato. Quindi l’aggiornamento del sito tramite i nuovi post non può essere frutto di analisi, comparazioni, valutazioni ecc. altrimenti diventerebbe un lavoro a tempo pieno, e quello… ce l’ho già. (Un modo come un altro per dire che mi piacerebbe tanto, ma non ho il tempo di passare al vaglio tutto quello che mi chiedete, almeno non con la dovuta tempestività).

2.
Anche se la tentazione del potere è forte (!) non ho intenzione di erigermi a giudice in materia di marketing dell’ascolto. Come potrei distribuire diplomi per una materia che sto studiando anch’io?

Di qui le conclusioni:

Le aziende che ritengono di “avere le orecchie” secondo quanto indicato nel manifesto del maketing dell’ascolto, se lo desiderano, possono liberamente “fregiarsi del titolo” e integrare il bollino nel loro sito (ora ci sono anche i codici per l’embedding). Questo per vari motivi: per non dover aspettare una mia valutazione, per far circolare il più possibile l’idea, e per rinforzare una certa idea di trasparenza della rete (quella cosa di internet per cui se non sei credibile nel tuo modo di operare è impossibile nasconderlo, penso possa valere anche qui). Ah, dimenticavo: avvisatemi.

Quello che non posso garantire, almeno nell’immediato, è la recensione nel sito, per i motivi di tempo già descritti, e anche per una sorta di libertà di scelta che mi vorrei comunque riservare nelle recensioni.

Spero di non avere scontentato nessuno e di aver chiarito, per quanto possibile, i criteri alla base del lavoro. I commenti sono aperti.

Thank you for listening!

Massimo Carraro

Tag: , , , , , , , , , , ,

2 Risposte to “Comunicazione di servizio. Le vs richieste.”

  1. andrea gori Says:

    io però il bollino non ce la faccio a metterlo se non mi autorizzi…posso davvero?!?

  2. max Says:

    Vai tranquillo Andrea, e grazie per la tua correttezza. A presto!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: