Editoriale Domus (Quattroruote).

Via Gianni Mazzocchi 1.

Si chiama così (sottotitolo: il blog del direttore), il sito dove Mauro Tedeschini scrive con regolarità da circa un anno di tutti gli argomenti che riguardano il mondo dell’auto.

La scelta del nome del blog, ricca di un doppio significato – quello di richiamare il luogo fisico dove si crea la rivista, ed anche l’implicito tributo al suo inventore – è già, a mio parere, un’indicatore di qualità delle conversazione che andiamo a scoprire.

E infatti, è proprio così.

Il blog di Quattroruote, inserito in un sito con un milione di utenti unici, parla chiaro e parla bene.

Ho scorso con piacere l’efficace elenco completo dei post (non l’avevo mai trovato, è un po’ come leggere il sommario di un libro, mia vecchia abitudine per capire sia contenuti che tono di voce), soffermandomi qua e là, ad esempio dove ci si chiede “Ma si può annegare in autostrada?” oppure dove si indicano, come da tradizione della rivista, i “magnifici 10” personaggi che hanno fatto di più per l’auto nel 2007.

La home page del blog presenta, oltre al calendario (con evidenziazione dei giorni in cui sono stati pubblicati i post),il motore di ricerca e l’elenco categorie, un “cruscotto” tramite il quale si accede alle “pubblicazioni in edicola questo mese“: Quattroruote, Dueruote, Topgear, Vendo&Compro, i dossier e i libri.
Mi pare intelligente la possibilità di vedere, una volta cliccato il pulsante che interessa, copertine e presentazione della rivista senza abbandonare la home page del blog.

Da segnalare, infine, come il sito di Quattroruote preveda alcune altre sezioni che coltivano la coversazione con i propri lettori: le pagine di articoli e foto (spy-car e curiose) provenienti dai reporter digitali, la ricca sezione video, suddivisa in più sottocategorie, e il forum, anzi i tre forum.

Insieme a tutti questi complimenti, però, avrei anche una critica (costruttiva, ci mancherebbe!). La voglio esporre così come ci si rivolge ai direttori dei giornali:

Caro direttore,
perché, dopo aver scritto i suoi pezzi, non interviene mai nella conversazione che li segue?
Mi pare infatti che i commenti, sempre piuttosto numerosi, siano sempre orfani della sua presenza…

E comunque… grande Quattroruote!

Tag: , , , , , , , ,

Una Risposta to “Editoriale Domus (Quattroruote).”

  1. Pieralberto Says:

    Ho letto il suo editoriale sull’ultimo quattroruote, laddove si parla del futuro dell’Alfa Romeo. Sono rimasto basito di fronte alla dichiarazione che l’industria automobilistica italiana è lontana anni luce dal riuscire a realizzare automobili ben rifinite e dotate di tecnologia all’altezza delle eccellenti tedesche. Mi scusi, ma credo che questa potente pubblicità a favore delle tedesche duri ormai da troppi anni e non sia affatto giustificata. Gli Italiani, Fiat in testa (leggi Ferrari) hanno in casa la più sofisticata tecnologia possibile, e la capacità di realizzare auto all’altezza di qualsiasi concorrenza. Se ciò non viene fatto, è perchè sussiste una ostinata esterofilia dei nostri connazionali (che li porta a spendere solo per un’Audi od una BMW); profondere pregiata manifattura sulle Fiat sarebbe una scelta avventurosa. Forse sarà proprio l’Alfa a tirarci fuori da questa estero-dipendenza della quale sono colpevoli anche “certi” editoriali: se impareremo ad amare questa marca e saremo disposti a firmare assegni di importi teutonici, ne saremo ricambiati con prodotti di eccellenza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: