Mhorea.

E’ una marca di beachwear specializzata in bikini, al centro dell’attenzione in questo blog scritto con piglio disinvolto dai titolari dell’azienda, marito e moglie, con l’intenzione di…

…affiancare all’immagine Morhea anche la personalità, le esperienze e l’anima di chi ci lavora con passione… (dall’intestazione del sito)

I costumi sembrano effettivamente molto belli, e si possono vedere, oltre che sul sito istituzionale, anche su Flickr (in verità pochini, però ci sono i disegni, interessanti…).

La conversazione, online da maggio di quest’anno, spazia leggera tra moda, creatività, società, vacanze… il tutto condito dall’iniziativa “Morhea ti premia“, un bikini in regalo ogni 15 giorni alla blogger che partciperà alla conversazione in modo più assiduo, secondo criteri di frequenza, link, e velocità nel commentare.

Il concorso si è chiuso in settembre, sarebbe interessante conoscerne l’esito: il bikini ha funzionato, come leva per attirare traffico, e quindi attenzione?

L’idea sembrerebbe bella, ma vedo che due premi sono rimasti non assegnati, immagino che pretendere troppa blog reaction a ferragosto sia un po’ arduo…😉

Tag: , , , ,

Una Risposta to “Mhorea.”

  1. officinamovimento Says:

    A fronte di idee carine, sul valore delle quali non si discute, spesso la mancanza di siultati deriva dalla poca attenzione verso gli aspetti estetici della presentazione, sia dell’idea che aziendale.
    Parlare di creatività in un blog, utilizzarla per lo stile dei propri capi, peer altro di ottimo gusto le linee ed i modelli, non sempre è sufficiente se non si comunica all’esterno la qualità aziendale.
    La concorrenza è molta e le tecniche di promozione e sell out anche, però in molti casi non si segue una linea comunicazionale coerente e gli aspetti grafici e tecnologici sono lasciati in disparte, mentre sono l’elemento fondamentale che consente ad un consumatore di scegliere.
    Con il web oggi è possibile persino ricreare delle sfilate personalizzabili, interagire con persone reali o quantomeno creare interattività e partecipazione visiva (videomail promozionali anziche newsletters per esempio) oltre che verbale attraverso blog e forum di discussione.
    La multimedialità e la facilità di accesso alla rete consentono potenzialità si maggiori, ma anche barriere all’entrata nei mercati ridotte che richiedono un’attività sulla propria immagine che segua dei crismi precisi.
    Farsi conoscere va bene, farsi scegliere va meglio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: