Enrico Pellizzoni.

L’azienda di mobili e complementi in pelle Enrico Pellizzoni di Mariano Comense (Como), circa tre mesi fa ha aperto il suo blog, motivandolo così:

Comunicare in modo veloce e avere un luogo dove raccogliere materiale, informazioni e curiosità sono i due motivi principali che ci hanno spinto ad aprire questo spazio.

E ben venga la libertà e il dinamismo, in un mondo, come quello dell’arredamento, fino a poco tempo fa tendente a una comunicazione sempre un po’ ingessata, fatta di ambienti bellissimi e inavvicinabili.

Invece direi che lo stile che si respira tra questi post è dinamico e sempre in movimento, con contenuti che sanno anche essere utili servizi alla community aziendale (bella l’idea del logopack, ad esempio, cioè marchi e altri elementi grafici sempre pronti per chi ne ha bisogno, e anche quella di pubblicare la presentazione aziendale in powerpoint), oppure aggiornamenti di prima mano sulle attività aziendali, magari dalla Fiera di Parigi (con foto su Flickr e filmatino su Youtube.

Il blog è ancora giovane e i post non sono molti, anche se regolari. I commenti sembrano provenire, se non sbaglio, più dall’interno dell’azienda che dall’esterno, ma questo è tutt’altro che un cattivo segno, secondo me.

Il blogroll invece racconta bene la blogosfera corporate del settore: 5 siti 5… tutti blog dell’arredamento.

Qualcosina da ridire però ce l’avrei: vorrei sapere chi scrive, e perché scrive in inglese prima e in italiano poi, e infine, come mai mancano quelle piccole cose tanto comode come un motorino di ricerca del sito, gli archivi, il sempre utile abbonamento via mail, magari qualche richiamo ai post più recenti… insomma, per sintetizzare, i pratici complementi di arredo di ogni buon blog.

[ULTIMORA – mentre pubblico quest’articolo, è stata annunciata un’altra buona iniziativa: la pubblicazione sul blog – uno al giorno – dei nuovi cataloghi “the luxury home”].

Tag: , , , , , , , ,

6 Risposte to “Enrico Pellizzoni.”

  1. Leather Says:

    Carissimo Max,
    apprezzo molto ciò che hai scritto anche le tue critiche che credo siano costruttive. Come ben hai potuto capire il nostro blog è molto giovane ma ha voglia di crescere e di appropiarsi di tutto quanto sia necessario per poter essere all’altezza dei più blasonati blog. La gente che scrive è gente che lavora per noi con noi e spero al più presto anche altro pubblico. La voglia di avere un canale diretto con i nostri utilizzatori e non è grande e speriamo di aver intrapreso la strada giusta. Seguici e dacci altre dritte su come poter fare bene. Noi tutti con i nostri collaboratori (fumafuma per gli amici ma Technemedia nella professione) vogliamo abituare la nostra clientela a questo fantastico strumento che è il blog.
    A risentirci e non perderci di vista.
    Ciao

    Alessandro Pellizzoni

  2. Luigi Vergani Says:

    Ciao Max, sono Luigi della TechneMedia, la web agency che segue la comunicazione in internet della EnricoPellizzoni. Sono contento della tua recensione, l’avrai capito anche dal fatto che abbiamo pubblicato immediatamente il logo di “aziende con le orecchie”. Come dicevo venerdì sera ad Alessandro, il premio migliore per il nostro lavoro è ricevere commenti positivi dall’esterno.
    Apprezzo anche le critiche, che hanno prodotto subito qualche piccolo miglioramento sul blog. Ne approfitto per spiegare alcune scelte:

    – come abbiamo scritto in questo post, la EnricoPellizzoni è un’azienda con vocazione internazionale, quindi l’inglese è d’obbligo. Rinunciare all’italiano, ci è sembrato rinnegare quello che siamo, quindi per il momento abbiamo optato per il bilinguismo.

    – il motorino di ricerca e il richiamo agli ultimi post mancano perchè il blog è giovane (il 10 febbraio compie due mesi), ci sono pochi articoli, quindi ci è sembrato eccessivo introdurli adesso. Col tempo li inseriremo.

    – per il resto posso dirti che provvederemo…seguendo la tua metafora, le mura della casa sono costruite da poco, stiamo arredando gli ambienti più importanti, i complementi li inseriremo strada facendo.

    Do una piccola anteprima: da lunedì 11 febbraio (se tutto va bene) apriremo un nuovo spazio, un’altra piccola rubrica, in cui daremo la parola ai designer: parleranno del modo in cui vivono il rapporto con la EnricoPellizzoni e spiegheranno come sono nati alcuni prodotti.

    Ciao,
    Luigi

  3. max Says:

    ciao leather, ciao luigi – innanzitutto complimenti per la reattività… ho lasciato la recensione venerdì sera, e alle 7 di lunedì trovo i vostri commenti, meritereste un altro bollino! (a proposito, grazie per la pubblicazione).

    venendo a noi, sono convinto che la casa del blog pellizzoni stia venendo su molto bene,

    volevo soltanto dirvi che le mie sono solamente “note di conversazione”, non mi sognerei mai di dare suggerimenti, ci mancherebbe.
    il fatto che voi abbiate risposto in modo così completo e articolato denota, a mio parere, la migliore delle attitudini possibil in rete, quella dell’ascolto. sarà questa, secondo me, a mostrarvi la strada migliore per l’evoluzione del sito, attraverso il dialogo con i vostri interlocutori.

    mi sembrava giusto dirlo, in quanto ritengo che ognuno sia padrone di arredare la propria casa come desidera, il bello è che grazie ai blog, se ne può anche parlare apertamente.

    attraverso questo dialogo, il sito delle orecchie mette a disposizione una serie di conversazioni sul’argomento corprorate blog, per tutti coloro che sono interessati.

    grazie ancora del vostro contributo e buon blog!

  4. Leather Says:

    Ciao Max,
    ti scrivo per informarti delle novità presenti sul nostro blog. Sono passati ormai due mesi dall’ultima volta che ci siamo sentiti e mi piacerebbe che tu valutassi il lavoro fino ad ora svolto relativo al nostro blog. Innanzitutto abbiamo incrementato le sezioni e quanto annunciato a febbraio è stato portato a termine. Inoltre Luigi e Nicola (per comodità li chiamerò fumafuma) hanno implementato interessanti opzioni tra cui il “liveon flickr” che mi permette di inviare direttamente al blog immagini scattate con il mio blackberry, poi abbiamo aperto un nostro canale su youtube e anche una sezione di livetraffic tramite Feedjit. Inoltre abbiamo messo il subscribe al blog e altro ancora verrà fatto. Aspetto le tue sempre utili opinioni.
    Ciao

    Alessandro Pellizzoni

  5. max Says:

    ciao alessandro,

    grazie dell’aggiornamento.

    mi riprometto di esaminare con calme le novità del blog e di tornarci su nei prossimi giorni.

  6. max Says:

    bene bene, alla pellizzoni (e alla technemedia) son gente di parola. quello che avevano detto che avrebbero fatto, l’hanno fatto. e nel migliore dei modi.

    confermo quindi che anche secondo me il blog cresce e si sviluppa, con tutti suoi annessi e connessi.

    adesso mi tolgo il cappello del “recensore obiettivo” e mi metto quello del consulente di comunicazione con due aziende di arredamento in lista clienti (febal e lago), entrambi presenti nella blogosfera con i rispettivi corporate blog.

    premetto che quanto sto per dire non è una critica ma uno stimolo, e se c’è un pochino di critica lo rivolgo a me stesso prima che a chiunque altro.

    ecco qua:

    POSSIBILE CHE VOI RAGAZZI DEL MOBILE NON VI PARLIATE MAI?!

    avessi visto una volta un commento di febal sul blog pellizzoni, un ping di lago su febal, una citazione da un blog all’altro… non dimentichiamo che il mobile blogga alla grande anche con valcucine, bertosalotti, nicoletti…

    non è ora che ci si cominci a parlare “tra noi”, oltre che con i nostri rispettivi pubblici di riferimento?

    proviamo tutti ad andare oltre l’elenco in blogroll – ok ok già bello linkare la concorrenza, è vero però dai, facciamo il passo sul serio, che ci divertiamo di più!

    inoltre,un atteggiamento aperto tra aziende avrebbe anche il pregio di portare commenti e attenzione sul blog di ogni partecipante, ovviando un po’ al problema dei pochi commenti che si può facilmente verificare…

    per concludere: tutta la mia stima e ammirazione alle aziende che capiscono e colgono la sfida del corporate blog, sia chiaro.

    però proporrei ora di evolvere il lavoro, e di usare quei bei feed rss e abbonamenti via mail che abbiamo tutti messo sui nostri blog NOI PER PRIMI: mettiamoci tutti nei reciproci aggregatori, e commentiamo, partecipiamo… parliamoci: sarà un vantaggio per tutti.

    da parte mia, mi impegno a portare queste righe all’attenzione di nicola zago di lago, a filippo berto di berto salotti, claudio ferri di febal cucine, lorenzo nicoletti di divani nicoletti.

    buona conversazione a tutti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: