Principe di San Daniele.

La principessa Piggy è l’eroina al centro di una minisaga creata dal prosciuttificio Prinicipe di San Daniele spa per attirare l’attenzione sui suoi prodotti.

L’operazione in rete – che comprende anche un blog – è incentrata sul sito della Principessa Piggy, dove si possono vedere le avventure dalla rosavestita princess alla ricerca del suo principe… rosa (che si rivela poi essere un manager con la bmw grigio metallizzata che la assume – no non scherzo, purtroppo).

Il filo logico di tutta la comunicazione credo voglia essere il nome del prodotto (Principe) e il suo collegamento con il genuino mondo dei simpatici suini di campagna.

Questo ambaradan, come direbbe qualcuno, ha dei momenti che potrebbero anche strappare un sorriso, se… non fosse tutto penosamente sforzato e mortalmente inefficace.

Quel che non si capisce, però, al di là della (mancata) riuscita dell’esecuzione, è chi e perché dovrebbe continuare a cliccare su tutti i maialini del sito per vedere queste scenette.

Se l’intento era di creare un campagna virale, con contagio online, temo che qualcuno abbia sottovalutato l’intelligenza media del popolo della rete.

Se invece si era alla ricerca di un incremento di popolarità del termine “Principe” sui motori di ricerca, non è dato sapere se l’operazione ha dato i suoi frutti, ma certo tutti i blogger che hanno criticato aspramente l’operazione (l’appellativo di spot-blog, vera onta disonorevole in rete, non è la cosa peggiore che è stata scritta…) possa aver aiutato un certo tipo di notorietà… temo non nella direzione voluta.

Devo dire che, vedendo queste cose, tornano alla mente i concetti di “portare valore alla rete”, “passione e autorevolezza,” “intelligenza condivisa” ormai tante volte letti nei numerosi testi che circolano… ma che forse ancora non circolano nelle stanze del prestigiosissimo network pubblicitario internazionale che compare a firma del blog (a proposito: 4 post da agosto).

Da pubblicitario che esce proprio da quelle stanze, confesso di essere amareggiato due volte.

Tag: , , , , ,

2 Risposte to “Principe di San Daniele.”

  1. Giacomo Says:

    A mio avviso è una campagna pubblicitaria molto creativa, non farà ridere persone del settore, ma la rete è grande…

    Ci hanno messo un pò a partire ma adesso il numero di post della principessa sono aumentati ed aggiornati regolarmente.

    Visitate il blog e guardate i video e ditemi se riescono a strapparvi anch solo un accenno di sorriso.

    http://blog.principessa-piggy.it/

  2. max Says:

    ciao giacomo, grazie del tuo commento e della tua opinione, che rispetto.

    naturalmente, il blog e tutti i video sono stati visti e rivisti prima della recensione: non mi permetterei mai di scrivere su qualcosa che non conosco.

    se poi, successivamente, i post sono aumentati è senz’altro una buona cosa, ma il merito dell’articolo era sull’impostazione di fondo, come avrai visto.

    piuttosto, mi scuserai se rilevo che il tuo commento proviene dall’interno di una delle società coinvolte nel progetto. è una specie di difesa d’ufficio?

    niente di male se è così, anzi. però sarebbe giusto saperlo.

    un saluto,
    max

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: