Vodafone.

Sono passati ormai alcuni mesi da quando, in piena bufera mediatica sull’arrivo dell’iPhone e relative tariffe dati, Vodafone apriva il tanto chiacchierato Vodafone Lab.

Ben 249 sono i commenti lasciati sul Lab, al post che “spiegava” la filosofia tariffaria dietro i prezzi di utilizzo dell’iPhone, qualcosa di cui si è sentita eco in molti angoli della blogosfera e che ha tenuto un battesimo non facile all’iniziativa di Vodafone.

Ma prima di entrare in aspetti così specifici forse è opportuno inquadrare il progetto nel suo insieme.

Un blog, un wiki organizzato per argomenti, un forum, una sezione dedicata ai video: questa è l’articolata composizione di Vodafone Lab.

Integrano la home page una galleria dei profili, una “nuvola” degli argomenti e una bella pagina di presentazione (la formula) scritta dentro una provetta, simbolo del progetto:

Condivisione

Nel lab i clienti possono esprimere opinioni, bisogni, idee. Vodafone ascolta, partecipa alle conversazioni, raccoglie i suggerimenti e offre il suo punto di vista. Nel lab ci incontriamo faccia a facia, alla pari.

Sperimentazione

Il lab è in continua evoluzione, uno spazio di contaminazioni e di innovazione che nasce dal confronto tra relatà e stili di vita diversi. Qui piace provare cose nuove, correre rischi e guardare al domani.

Passione

Il lab è un luogo fatto di entusiasmi in cui scambiamo storie ed espereinze. Qui parliamo di tecnologia, internet, nuovi linguaggi, nuovi stili divita e (sì, certo) delle ultime novità in arrivo nel mondo della telefonia.

Conoscenza

Nel lab, Vodafone offre informazioni, regole, configurazioni che ognuno può modificare, arricchire, migliorare. Tutti sono liberi di proporre definizioni e soluzioni, per costruire insieme un sapere condiviso.

Onestamente, uno dei progetti di marketing dell’ascolto più ricchi – e questo, fino a prova contraria, è già un segno di impegno, di investimento concreto, ancora prima di cliccare niente.

Poi, entrando nelle varie sezioni, la sensazioni possono differenziarsi.

Personalmente ho gradito abbastanza il taglio del blog, che ho trovato calibrato in modo corretto fra contenuti di interesse generale, post riguardanti la rete e qualche apertura – del tutto decente e ben gestita – sul mondo Vodafone.

Molto bello il wiki, davvero pieno di contenuti, piccolo-grande pozzo di scienza tecno-web-telefonica, di cui riporto le voci della lettera A per dare un’idea:

3g – AAC – Accelerometro – Account – Advanced Audio Coding – Advanced Content – AIFF – ALS – Anomalie dei pixel – AOL Instant Messenger – Apple Lossless Encoding – ASCII – ATRAC – Autenticazione SMTP – Authoring

Poi c’è il forum, che è appunto un forum, ed è come te lo aspetti, e la sezione video sufficientemente variata per risultare di piacevole navigazione (si va da Megan Gale a David Weinberger, passando per la BlogFest e Paolo Attivissimo).

Ma se il tono di queste righe dovesse sembrarvi positivo in modo… moderato, provvedo subito a cambiare registro.

Secondo me, per la mia esperienza di consumatore ancor prima che di consulente di comunicazione, l’aver aperto un progetto internet con queste caratteristiche fa di Vodafone un serio candidato all’Oscar del marketing conversazionale per il solo fatto di essersi imbarcata in questa impresa essendo:

a. una compagnia telefonica, quindi nell’occhio del ciclone tecnologico incessante in cui viviamo,
b. una multinazionale, con tutte le complessità che ciò comporta,
c. un’azienda, come tutte quelle del suo settore, particolarmente vittima dei disservizi del customer care.

Detto questo, non intendo dare torto a priori a chi si è lamentato che “da un lato ci ammazzano con le tariffe, dall’altro dicono che ci ascoltano”, ma, a mio parere, il fatto che una Vodafone si apra all’ascolto (e il fatto di aver messo in rete un progetto del genere è essere all’ascolto, concetto che comprende il boomerang del passaparola negativo in caso di mancato ascolto) comporta un impatto virtuoso generale, un effetto indotto che può solo portare nuova consapevolezza a un uso più intelligente della rete da parte di aziende e consumatori.

Se poi qualcuno pensa che con un blog (e un wiki e un forum) si risolvano i problemi delle tariffe alte, o degli hotspot wifi, o dei costi della telefonia in Italia, beh, direi che è chiedere un po’ troppo, e soprattutto troppo in fretta.

La conversazione e il dialogo, infatti, come molti hanno fatto notare, si sviluppano con il tempo, e sarà il tempo a dire se Vodafone Lab riuscirà a soddisfare le alte aspettative che ha creato.

Per quanto mi riguarda, mi limito a rilevare che se ogni azienda italiana profondesse un impegno analogo anche solo nel provarci, avremmo – da subito – un dialogo aziende-consumatori in grado di farci vivere tutti un po’ meglio.

Fonte: minimarketing.

3 Risposte to “Vodafone.”

  1. Lucia Says:

    Forse è un commento esagerato per un wiki un blog e un forum.. Mi dai un giudizio sull’analogo telecom?

  2. max Says:

    ciao lucia,

    può essere, ma mi pare di aver spiegato il perché del mio entusiamo… mi farebbe piacere conoscere la tua opinione più in profondità.

    quanto a telecom, devi scusare l’ignoranza ma non sono a conoscenza di nessuna iniziativa.
    sarei molto interessato, ma anche a una veloce ricerca in rete, fatta in pochi minuti prima di scrivere queste righe non mi risulta nulla… mi segnali tu qualcosa?

    grazie e a presto,
    max

  3. Telecom (A voi comunicare). « Aziende con le Orecchie Says:

    […] uno spot tv, e il 15 settembre con il suo seguito, e forse capisco solo ora, con colpevole ritardo, un commento al precedente post su Vodafone, dove mi si chiede appunto un parere sulle iniziative di ascolto di […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: